Come pulire efficacemente il parquet

Esistono delle regole generali a cui attenersi per pulire il parquet. Quando trattiamo un parquet oliato di solito è sufficiente per la pulizia anche solo uno strofinaccio in microfibra bagnato e ben strizzato. Importante è non usare mai l’aceto su questo tipo di legno onde evitare di rovinarlo.

Difficilmente un prodotto adatto alla pulizia dei pavimenti in ceramica può fare al caso nostro. La soluzione migliore è utilizzare il detergente specifico che vi verrà suggerito dal posatore, spesso arricchito di oli essenziali naturali come quello di cedro o di tea tree.

La prima cosa da fare per la pulizia quotidiana del parquet è di rimuovere la polvere, i capelli e i pelucchi, utilizzando una scopa specifica per il parquet oppure un aspirapolvere, che raggiunga punti solitamente difficili da pulire.

Le scope tradizionali rischiano di graffiare e rovinare il parquet perché di solito composte da una spazzola con setole dure. Ci sono anche i robot aspirapolvere che non graffiano e sono davvero efficaci, oppure si può utilizzare un panno antistatico capace di catturare ogni residuo di polvere o un panno in microfibra umido, capace di rendere anche il pavimento lucido in un unico gesto.

Una volta eliminata la polvere, il passo successivo è quello del lavaggio vero il proprio, che rappresenta la fase più delicata.

Per prima cosa è importante ricordarsi di non bagnare mai direttamente la superficie con acqua o detergenti perché questo tipo di pavimento va bagnato il meno possibile e subito asciugato con cura. L’acqua danneggia il parquet perché si insinua nelle micro fessure, e potrebbe causare danni irreparabili.

Altro consiglio è quello di non usare mai prodotti come l’ammoniaca, la candeggina e i detersivi schiumosi, che possono facilmente rovinarlo. Uno dei rimedi più usati sono acqua e alcol, da utilizzare con uno straccio e seguendo le venature del legno: in questo modo la pulizia sarà rapida ed efficace.

Quando dobbiamo pulire un parquet particolarmente sporco, è possibile utilizzare anche prodotti naturali, come ad esempio una miscela di 20 gocce di succo di limone e 100 ml di olio di oliva: il limone è un ottimo sgrassatore mentre l’olio di oliva va a lucidare il legno. Prodotti naturali che doneranno anche un meraviglioso profumo.

Dopo il lavaggio è necessario passare alla lucidatura, seguendo sempre il senso delle striature del legno, così che non si rovini. Perfetto per questa operazione si rivela l’uso di un panno di lana su cui versare qualche goccia di olio di oliva o prodotto lucidante apposito, di solito consigliato dal posatore in base alla tipologia di parquet.